martedì 12 gennaio 2016

Video di un brutto incidente di un ciclista russo...


In rete gira questo video, che suscita fiumi di commenti e discussioni sui social network, accendendo gli animi ed animando flame tra i "pro ciclista" ed i "pro camionista"...


Vediamo di fornire un po' di dettagli:
L'incidente è accaduto l'11 aprile 2015.
Il ciclista si chiama Ruslan Bazarov, ha 28 anni, e nell'incidente ha sofferto la frattura di una gamba e lesioni al bacino.
Stava partecipando ad una manifestazione cicloturistica non competitiva di 105 Km organizzata dal Baltic Star Cyling Club, di St. Petersburg; il percorso previsto e dettagliato è disponibile qui: https://www.plotaroute.com/route/50082 )

E cominciamo con le precisazioni:
  • Anche se, per il metro italiano, quella può sembrare un'autostrada o una tangenziale, no, non lo è: e la presenza di ciclisti su quel tratto di strada è del tutto legale
  • il comportamento dei ciclisti è ineccepibile: c'è un bivio, loro devono andare a sinistra, stanno correttamente nella corsia che va a sinistra, e stanno più a sinistra possibile; superata la zona spartitraffico (zebrata!) compare una nuova corsia alla loro destra: e loro, ligi, fanno cenno con la mano e si spostano per andare ad occupare la corsia di destra
  • il camion invece evidentemente ha sbagliato corsia: si è ritrovato sulla corsia per svoltare a destra, se ne è reso conto all'ultimo momento e, invece di fare quello che dovrebbe fare (ovvero: prendere la corsia di destra e darsi mentalmente del coglione per tutto il tempo necessario a gironzolare per rotonde e svincoli per tornare sulla strada gusta), si butta tutto a sinistra, attraversa la zona spartitraffico zebrata e spunta alle spalle dei ciclisti ... da un punto in cui non dovrebbe esserci nessuno.
  • a riprova di ciò: a seguito di questo video, la polizia ha sanzionato il camionista per la sua manovra, e nessuna sanzione è stata elevata ai ciclistiNon si sa (ma si spera) se il camionista sia stato sanzionato anche per omissione di soccorso.  
Qui si vede chiaramente il camion a cavallo della linea continua spartitraffico...  


E passiamo adesso a confutare puntualmente alcune altre comuni obiezioni:

Il camionista sorpassa a destra, ed il sorpasso a destra è lecito bla bla bla

No: il camionista non sta facendo un "sorpasso a destra": il camionista si sta immettendo impropriamente su una corsia attraversando una zona spartitraffico zebrata.
Tant'è che il camion attraversa almeno DUE linee continue, ed arriva a cavallo di una di queste.

Eh ma il ciclista che continua a riprendere con la telecamera invece di soccorrere l'amico!

E' una action camera (tipo GoPro o simili) che il ciclista ha sul caschetto: è un oggetto che accendi quando esci di casa e spegni quando ci rientri, e fino a che hai il caschetto in testa continua a riprendere tutto quello che vedi

Eh ma il ciclista che perde cinque minuti a sistemare la bici invece di soccorrere l'amico!

A parte il fatto che un motociclista nella stessa situazione avrebbe messo la moto sul cavalletto e non l'avrebbe certo sbattuta per terra, tra quando comincia a sistemare la bici e quando va in soccorso del suo amico, trascorrono la bellezza di OTTO SECONDI.

Il ciclista avrebbe dovuto guardare dietro!

Forse questa è l'unica obiezione sensata, ma da intendere nel senso che "quando sei per strada devi avere sempre mille occhi, soprattutto se sei in moto o bicicletta"...
Anche perché, in realtà, probabilmente non sarebbe cambiato nulla: il camion invade anche parte della corsia occupata dai ciclisti e quindi, anche se si fossero accorti che stava sopraggiungendo, avrebbero dovuto buttarsi a sinistra per evitarlo... e a parte il fatto che non avevano materialmente il tempo di farlo, buttarsi a sinistra sarebbe stato l'equivalente di una roulette russa.


Nessun commento:

Posta un commento